Quando non è proprio come ce lo aspettavamo.

Di Andrea Biello

Capita a tutti di acquistare un prodotto per la bella immagine della confezione (in realtà molte più volte di quanto pensiamo) e rimanere delusi, una volta a casa, all’apertura della scatola.
Un po’ per l’aspettativa creata dalla confezione così lucida e ben costruita, un po’ perché l’immagine che ci proiettava in paradisi di divertimento o gusto. Sembra davvero cogliere nel segno. 
È una “questione di marketing” si dice, ed è effettivamente così: un prodotto con una bella scatola e un’immagine professionale sicuramente ha più possibilità di essere acquistato .
Ma cosa succede poi arrivati a casa, quando si tira fuori dalla bella scatola il prodotto, quando finalmente si apre l’incarto  del gelato appena comperato?

Ecco la versione malata di Titti, non deve essere stata una bella esperienza di acquisto.

false-advertising-packaging-fails-expectations-vs-reality-8-5720783f1dd51__605

Ovviamente i prodotti devono essere presentati sempre al meglio per competere, sugli scaffali, con i loro concorrenti. Quello che però forse non si perdona ai produttori è l’esagerare nell’uno e nell’altro senso.
Sulla confezione il super prodotto presentato alla grande e all’interno l’estrema povertà della realtà. A conti fatti è totale il fallimento per il marchio perché i clienti la prima volta ci cascano ma poi difficilmente si lasciano prendere in giro ancora e assoceranno per sempre il marchio alla scarsa qualità. 
Non succede di frequente di tornare ad acquistare un marchio che ci ha delusi perché la sua esperienza di acquisto se pur piacevole tra gli scaffali si rivela poi ingannevole a casa, amplificando così la sensazione negativa di acquisto.
Se solo avessero messo qualche goccia di cioccolata in più e qualche goccia di cioccolato in meno nell’illustrazione.
false-advertising-packaging-fails-expectations-vs-reality-55-5721c315d059a__605

A nessun piace essere preso in giro, ai piccolini anche meno, e forse “mentire” un po’ meno sulla scatola renderebbe di più anche in termini di fiducia verso il marchio. Anche un brand che commercializza prodotti economici potrebbe fare a meno di illudere i suoi potenziali clienti ideando magari confezioni più sobrie con meno promesse, parlando chiaro su dimensioni e uso. 

Pensate a quanto sia stata contenta di ricevere la piscinetta dei sogni dove poter giocare con tutti gli amichetti questa bimba, l’aspettativa riposta, la felicità nel montarla con il papà o la mamma e poi…

false-advertising-packaging-fails-expectations-vs-reality-53-5721c026e6904__605

Discorso leggermente diverso per i prodotti che vanno poi usati come ingredienti, ad esempio burger o formaggi.
Certo non si può imputare la colpa tutta al produttore (se il cuoco proprio non ci sa fare), ne sono un esempio i panini dei grandi fast food americani e la loro pubblicità: ma quando ci imbattiamo in casi del genere l’esagerazione ci sembra veramente tanta.

wendys-chicken-club

Un prodotto che rispetta le aspettative  non solo lo fa felice chi l’acquista (cosa non da poco) ma sopratutto fidelizza il cliente verso il marchio che immediatamente viene associato ad una sensazione positiva di acquisto.
Per questo dopo le sottilfette per Toast, quando abbiamo pensato ad un formaggio da usare per il “vegan burger perfetto” doveva avere le giuste caratteristiche e quindi:

  • un bel colore  tipico del cheddar
  • fondere bene per unirsi con gusto al burger
  • avere la giusta grandezza: leggermente più grande del burger tipo
  • avere gusto ma senza sovrastare quello del burger e degli altri ingredienti

Primavera Burger sottilfette fa quello che promette: rispetta le aspettative facendo in modo che il tuo vegan burger sia sempre il Vegan Burger perfettoburger-sottilfette-ivegan-primavera

Ed ora un trucco per fare il veg Burger perfetto.
Metti il formaggio  quando giri il tuo burger sulla piastra(e copri con un coperchio) in modo che mentre il burger si scalda dalla parte “fredda”, il formaggio fonde nel modo giusto. Controlla di tanto in tanto e non appena il formaggio comincia a fondere il tuo burger è pronto.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE LE SOTTILFETTE PERFETTE PER IL BURGER