Patate “vastase” vegan

patate1-1024x768

Le ricette di Veronica.

Patate vastase in versione vegan: “vastaso” letteralmente significa “rozzo”, maleducato…forse le hanno chiamate così perché questo piatto è abbastanza pesante e per come si presenta nel piatto, da l’idea di qualcosa di rozzo e poco curato. In realtà è un piatto veramente squisito che noi faremo in versione vegan.

L’estate scorsa sono andata in Sicilia, più precisamente a Trapani, e sono venuta a conoscenza di queste patate vastase. La ricetta originale prevede l’utilizzo del burro e della mozzarella, che noi sostituiremo con burro di soia e il formaggio vegano ilVeganino di iVegan!
Ingredienti:

1 kg di patate

1 cipolla bianca

350 gr di pomodori pachino

mezzo cucchiaio di burro di soia

origano

sale marino integrale

olio EVO

pepe nero

peperoncino in polvere (facoltativo)

Procedimento:

Tagliate la cipolla a fettine; sbucciate le patate e tagliatele a pezzi. Mettete 3-4 cucchiai di olio sul fondo della teglia e versatevi le fettine di cipolla e le patate.

Aggiungete il sale, abbondante origano, un pizzico di pepe e mezzo cucchiaino di peperoncino in polvere. Questo è però facoltativo. Se non vi piace potete sostituirlo con della paprika dolce.

Mescolate molto bene il tutto e infornate a 200° gradi. Il tempo totale di cottura sarà di circa 45-50 minuti.

Quanto siete più o meno a metà cottura, aggiungete i pomodori pachino tagliati a metà, il burro e un’intera confezione di ilVeganino, il buonissimo formaggio vegano di iVegan, che si scioglierà meravigliosamente e renderà le patate molto morbide e cremose. Fatelo a pezzetti, anche con le mani, e spargetelo sulle patate.

Mescolate bene tutti gli ingredienti per farli amalgamare al meglio e infornate per terminare la cottura.

Negli ultimi 10 minuti io ho usato il forno ventilato per rendere le patate leggermente croccanti.

Gustatevele ancora calde e fumanti: sentirete che bontà! Ottime come antipasto ma anche come contorno.